Ho Chi Minh City tra antico e moderno

                                                  Ho Chi Minh City  tra antico e moderno

Ho Chi Minh City tra antico e moderno

Lasciate alle spalle le mille luci e lanterne della magica Hoi an , dopo un breve volo , eccoci catapultati in una nuova realtà : siamo arrivati ad Ho Chi Minh City . Scesi dall’aereo , veniamo travolti da un caldo intenso : che bello , ne sentivamo proprio il bisogno dopo aver trascorso  alcuni giorni tra nuvole e pioggia .

Presi i bagagli , corriamo verso l’uscita per incontrare la signora My  ( Mita per gli amici ) , la guida che ci accompagnerà in quest’ultima parte del viaggio  . Anche con lei entriamo subito in sintonia ed iniziamo la visita della città , prevalentemente a piedi , che ci vedrà passare dall’ ufficio Postale Centrale  ( costruito a fine 800 su progetto di Gustave Eiffel ) , dalla Cattedrale di Notre Dame ( grandiosa espressione dell’architettura cattolica francese del Vietnam )  e dal mercato di Ben Thanh  ,  ex acquitrino bonificato ed interrato all’inizio del XX secolo , dove naturalmente acquistiamo alcune cose .

Il nostro giro in città prosegue fino al museo della guerra ; un dispiacere  profondo ci pervade nel vedere le centinaia di foto che ritraggono gli effetti devastanti di cui sono rimaste vittime impotenti gli abitanti di questa Nazione . In un religioso silenzio  , sgomenti , continuiamo il cammino dentro il museo e non comprendiamo il perché di tante atrocità .

Passati questi lunghissimi ” istanti ” di tristezza , riprendiamo il nostro tour fino a giungere in hotel dopo aver salutato  la guida . Intanto è calata la sera e seguendo i consigli della nostra cara Mita , ci perdiamo allegramente tra le labirintiche stradine di Ho Chi Minh City , osservando la gente , i negozi e tutto ciò che i nostri occhi incontrano …

E’ la sera del 25 dicembre e nel nostro passeggiare ci imbattiamo in questa splendida Chiesa …

dopo aver detto una preghiera , proseguiamo il nostro cammino dedicandoci ad un gustosissimo Street food .

A tarda notte , infine , decidiamo di andare a dormire perché domani ci attendono altre meraviglie …

Ciao da Santi e Grazia

Precedente Passeggiando per la magica Hoi an Successivo Il delta del Mekong

Lascia un commento

*