La Riserva di Celestùn

                                                                   La Riserva di Celestùn

mexico 004 Riserva di Celestùn

Una delle escursioni , durante la nostra permanenza in Messico , che ricordiamo con molto piacere è stata quella alla Riserva di Celestùn .

Partiti da Mèrida con il pullman turistico che ci ha scorrazzato in lungo ed in largo durante il nostro tour , dopo aver percorso circa 90 chilometri giungiamo a Celestùn (il nome in antica lingua Maya significa pietra dipinta ) ,che si presenta ad i nostri occhi come un tranquillo villaggio di pescatori . Arrivati all’ imbarcadero , saliamo suddivisi in  gruppi , a bordo di  piccole lance che ci condurranno lungo l’estuario di un fiume .

Iniziata la navigazione , incontriamo un pescatore di granchi blu  che fiero di se e del suo pescato non esita a mettersi in posa per uno scatto …

mexico 002Riserva di Celestùn

… e nel frattempo ci da alcune spiegazioni in merito a questa riserva dove l’acqua del fiume si mescola con quella salata del Golfo del Messico.

Dopo questo breve stop , riprendiamo il nostro ” cammino ” nelle acque basse e placide  addentrandoci sempre più in una  “giungla ” fitta  di mangrovie dove  avvistiamo diversi esemplari di Pellicani , Aquile di mare e Fregate .

Ad un certo punto  notiamo l’acqua farsi sempre più rossa (ciò è causato dalle alghe di cui è ricca ) e li  in fondo verso l’orizzonte , eccoli …i fenicotteri rosa  ( direi quasi arancioni ) che elegantemente , in gran numero , si nutrono di gamberetti

mexico 025Riserva di Celestùn

Rimaniamo fermi  per un bel po’ , in un religioso  silenzio , a contemplare e ad imprimere nelle nostre menti  questa meraviglia , provando un gran senso di pace , di armonia con la natura  ed allo stesso tempo di libertà ,che le parole non riescono a descrivere … ad un tratto la voce della nostra guida ci riporta alla realtà , si riparte !!!

Sfrecciamo adesso , addentrandoci in un tunnel naturale ricavato fra la  vegetazione endemica fino ad arrivare in un luogo a dir poco pazzesco , El ojo de agua , una sorta di cenote  ,o meglio ancora , di piscina naturale

dall’ acqua cristallina e fresca  dove naturalmente  abbiamo dato ascolto alla nostra voglia irrefrenabile di tuffarci per un bagno …

mexico 042Riserva di Celestun

Siamo a dir poco estasiati !!!

Lasciata questa meraviglia ci dirigiamo verso il nostro pullman con il quale raggiungiamo una deliziosa spiaggetta di conchiglie che si affaccia  sull’ oceano Atlantico …qui ,in questo paradiso ,gustiamo un ottimo pranzo a base di pesce e trascorriamo il pomeriggio tra bagni di sole e mare …

Un ‘ altra incredibile giornata in terra messicana è ormai finita …

Alla prossima

Santi e Grazia

 

 

Precedente sognando te ...Vietnam Successivo Vecchi ricordi : Dolo

Lascia un commento

*